02 maggio 2022
Vuoi apparire originale? indossa le spille personalizzate!

Ieri abbiamo fatto un giro per le strade del nostro paese e ci siamo resi conto di quanto sia imperante l’omologazione. Ci siamo imbattuti in gruppi di persone quasi del tutto uguali: stessa acconciatura, stesso abbigliamento, stesso stile. L’hai notato anche tu? 

Dove è finita l’originalità degli anni ‘80? E quella degli anni ’90, che cercava di crearsi una personalità perché quella del decennio precedente era fortemente caratterizzante e aveva “contaminato” grandi, piccini e ogni espressione della vita quotidiana? 

Ci si inventava di tutto pur di apparire stravaganti: dall’abbigliamento casual abbinato ad accessori eleganti, agli orecchini ricolmi di mini ciucci colorati; dalle ciocche di capelli color fluo, ai portachiavi realizzati con le schede dei telefoni pubblici. Ci si ingegnava come si poteva per apparire diversi dagli altri, per farsi notare, per conquistare quei pochi istanti di notorietà che però valevano l’etichetta del “tipo particolare” a vita. 

Fra le tante trovate originali di quei tempi c’era sicuramente l’esibizione esagerata delle spille personalizzate. Mica se ne indossava qualcuna su borse e cappellini! Praticamente si tappezzavano visiere e patte facendo disperare la mamma che “dimmi tu come devo fare a lavare ‘sta roba che solo a guardarla mi vengono i nervi!”.       

Eppure, le spille identificavano la nostra personalità, erano il nostro tratto distintivo. C’era chi collezionava spille di gruppi musicali rock, chi invece preferiva le spille orientali raffiguranti manga e anime giapponesi. Poi c’erano quelli che le scambiavano manco fossero figurine e quelli che si potevano definire veri e propri collezionisti, sempre a caccia del pezzo unico e introvabile. 

Noi questa passione per le spille personalizzate non l’abbiamo mai abbandonata. Anzi, ti forniamo tutto il necessario affinché tu possa realizzarle facilmente a casa. La spilla personalizzata è gadget intramontabile che sa farsi notare e che lascia la fantasia libera di esprimersi, senza freni. 

Raf si chiedeva cantando “Cosa resterà di questi anni ’80?”. 

Una risposta ce l’abbiamo: le spille personalizzate!