17 luglio 2022
Hai un’idea geniale? Fallo sapere con una spilla emoji!

Lo sapevi che il 17 luglio si celebra la giornata mondiale dell’emoji? Quelle faccine e quei simboli che hanno rivoluzionato il modo di scrivere messaggi e di cui ormai non sappiamo più fare a meno. Ormai le nostre chat sono colme di faccine sorridenti o tristi, cuori, fiori e mani gesticolanti. 

Occhio a non confondere, però, le emoji con le emoticon. Queste ultime, infatti, sono ottenute attraverso l’utilizzo dei segni di punteggiatura, mentre le emoji sono immagini già pronte all’uso. 

Quando sono nate le emoji 

Le emoji sono nate fra il 1998 e il 1999, quando l’operatore giapponese NTT DoKoMo commissionò al designer Shigetaka Kurita la progettazione di alcune immagini da inserire nelle e-mail inviabili dai cellulari. All’epoca le e-mail potevano contenere al massimo 250 caratteri, quindi, avere a disposizione delle immagini che esprimessero interi concetti era indispensabile. Nacquero così le emoji realizzate ispirandosi ai pixel. A rivederle oggi sembrano semplici e quasi rudimentali, eppure, quelle immagini avrebbero rivoluzionato in pochi anni il mondo della comunicazione digitale. 

Da dove deriva la parola emoji 

Contrariamente a quanto si possa pensare, la parola emoji non vuole dire puramente emozione. La parola emoji deriva da tre parole giapponesi: “e” che sta per immagine, “mo” che sta per scrittura e “ji” che, invece, significa carattere. Le emoji che oggi abbiamo a disposizione sono quasi 3000, mentre originariamente erano 176. 

Il World Emoji Day 

Ti sembra esagerato celebrare le emoji con una giornata mondiale? In effetti, l’ideatore Jeremy Burge l’aveva ideata per gioco, eppure questa giornata ha preso piede fino a coinvolgere le grandi multinazionali che in occasione del World Emoji Day introducono nuove e divertenti emoji. Ti starai chiedendo, perché mai questa giornata si celebra il 17 luglio? Perché questa è la data che compare sulla emoji del calendario, facci caso. 

Le spille emoji

Le spille emoji sono una idea simpatica per chi vuole esprimere il proprio umore senza parole. Oppure, semplicemente, per chi vuole regalare un gadget simpatico ai propri amici identificando ciascuno con una emoji. O ancora, immagina di realizzare gli inviti per un compleanno e di volerlo fare in modo originale... potresti proporre di realizzare le spille con le emoji già a disposizione, o se sei un designer, potresti disegnare l'emoji del festeggiato e stamparla sulle spille invito. 

La produzione di spille e di altri gadget (magneti, apribottiglie, portachiavi, ecc.) con le emoji è un ottimo spunto per ampliare la tua offerta di gadget personalizzati e per acquisire nuovi clienti! 

Visita il nostro shop e dai uno sguardo ai materiali e alle presse per spille: scegli con quali formati e gadget iniziare la tua produzione personalizzata!